20131027_180349di Ivan Manca

Segna un nuovo record di partenza con maggior numero di vittorie consecutive negli ultimi 15 anni una Valceresio che passa anche al palasport di Cornaredo ottenendo il quinto successo consecutivo in altrettanti incontri fin dal turno inaugurale (migliorati i quattro della serie D 2008-2009 che chiuse con una tranquilla salvezza).
Con la graditissima sorpresa dell’indimenticato ex Andrea Laudi in tribuna per visionare il fratello Fabio prima della partenza all’estero per lavoro, gli ospiti portano in quintetto proprio l’ala del 1991 insieme a Fanchini, Iovene, Mondello e Clerici contrapposti ad un altro ex come Frattini, protagonista in maglia Baj nel girone di ritorno del 2010 concluso in serie D con la conquista dei playoff, insieme al poker Cozzi-Cagner-Pigliafreddo-Pianviti che cerca fin dall’inizio di imporre la propria superiorità di centimetri e peso. Il team di
Fucci parte decisamente meglio a dispetto della classifica deficitaria con quattro punti in fila di Cozzi (ma anche due falli immediati dell’ ala 23enne ex Nerviano e Victor Rho) e una tripla di Cagner che costringono coach Vis al primo timeout del match a metà della prima frazione sul 7-2 poi sbloccato da una soluzione vincente di Laudi dal perimetro. Il derby biancoverde vede parallelamente anche un giocatore per parte uscire subito dal match per problemi fisici (Iovene per noie ad una caviglia, Pianviti sull’altro versante) e pian piano la Valceresio inizia a prendere le distanze con otto tiri liberi consecutivi a segno del trio Fanchini-Laudi-Mondello fino all’8-15 che costringe invece coach Fucci a chiedere il minuto di sospensione dopo un canestro in penetrazione di Bolzonella ; un 1 su 3 dalla lunetta del neoentrato
Gaspari fissa il 10-16 del 10′.
E’ il secondo quarto a vedere il parziale decisivo a favore della società del presidente Locatelli, con Alex Valeri protagonista assoluto e autore fino all’intervallo lungo di tutti e 11 i suoi punti a referto ; l’ala del 1993 segna prima da 8 metri, poi in fadeway poco prima della linea da 3, e prosegue con un gioco potenziale da 3 punti segnando anche il tiro libero aggiuntivo più un difficile canestro in arcobaleno e un altro centro dalla lunetta. A questo punto il tabellone dice 18-34 con la partita messa già ormai in archivio dalla tripla “ignorante” di Fanchini (segnata dalla stessa distanza del compagno di squadra prima) che manda tutti negli spogliatoi. Nel frattempo, fondamentale a sua volta per l’allungo esterno dal 14-23 del 15′ è stato il contributo difensivo di Gualtiero Rulli che uscito dalla panchina si è guadagnato con merito il quarto minutaggio fra gli uomini di Vis collezionando anche 5 punti, 4 palle recuperati e altrettanti falli subiti. Inutili per la Benfenati il timeout del 17′ sul 16-31 e l’impegno dei giovani esterni di casa Del Vescovo, Cannata e Cogliati.
Anche al ritorno sul parquet la Baj non molla la presa e anzi trova proprio nella seconda metà dell’incontro tutti i punti segnati dal proprio pilastro Clerici sotto canestro (15 punti con 4-7 da 2, 1-5 da 3 e 8 rimbalzi), autore col “gemello” delle giovanili gaviratesi Laudi, rispettivamente, di una stoppata e di un 2+1 che firmano il massimo vantaggio sul 30-56 poi diventato 34-57 al 30′. Cornaredo riesce comunque ad aggiudicarsi il punteggio dell’ultima frazione (20-17) con le soluzioni interne di Pigliafreddo (6 punti su 8 nel quarto per il centro ex CMB Rho e Arlunese) e le incursioni del prodotto locale Cogliati, mentre nelle file degli ospiti si sperimentano schemi e rotazioni in vista del doppio turno fra le mura amiche di Clivio dove verrà affrontato il terribile duo Cassano Magnago – Casorate Sempione.

BAJ : Fanchini 9, Iovene, Valeri 11, Gaspari 5, Laudi 13, Bolzonella 2,
Mondello 9, Cortellari 1, Rulli 5, Clerici 15.

barragianni1

 

gianni5