20131115_213551di Ivan Manca

Cede i primi punti in trasferta della stagione un’acciaccata Valceresio priva di Del Torchio, Iovene e Cortellari che concede a Gambolò la seconda vittoria stagionale ai combattivi padroni di casa buttando via diversi punti di vantaggio nel primo e ultimo quarto per via di rotazioni limitate e carenza di lucidità nei burrascosi minuti decisivi. Quintetti iniziali composti da Branca, Carnevale, Loughlimi e il duo ex Pavia Poggi-Munyutu per i lomellini (privi a loro volta di Gomez sotto canestro) e Fanchini, Bolzonella, Rulli, Mondello e Clerici per la Baj. Dura solo metà della prima frazione la partenza a razzo degli ospiti (0-7 dopo un minuto e mezzo con canestri da sotto di Rulli e Clerici più la tripla di Fanchini che spinge subito coach Valenti a chiamare timeout, poi la tripla di Bolzonella che però esce subito dopo per un infortunio non superato in settimana), e proseguita con cinque punti consecutivi di Mondello che rispondono alla stessa cifra di quelli segnati dal bomber Branca (noto protagonista in serie D e C piemontese di prestazioni da oltre 50 e 60 punti a metà anni 2000, quando era a malapena maggiorenne, col Pianeta Novara allenato proprio da Valenti ; 27 segnati a fine partita pur con due sole triple e uno strano 7-13 ai tiri liberi). Prima del decimo minuto Gaspari entra in campo per Clerici (già due falli a carico in una serata senza fortuna) e la guardia gialloblu del 1988 si fa perdonare uno 0-2 dalla lunetta con un canestro dall’arco e un 2+1 in serie che valgono il primo sorpasso di Gambolò (18-17) ; nell’ultimo minuto Rulli segna due volte da sotto per il 19- 21 e la tripla da metà campo del 19enne Pivi sulla sirena sfiora soltanto il bersaglio grosso. La seconda frazione viene da giocata da entrambe le squadre a ritmi ultra frenetici con un corri e tira continuo con tutti i pro e contro del caso (punteggio alto ma anche molti errori da sotto canestro e palle perse malamente su passaggi intercettati). Nelle file del Vetrotenda diventa sempre più importante l’altro terminale offensivo Mohammed Loughlimi (26enne ala della Libia già protagonista in tutta Italia fra il quarto e quinto campionato nazionale passando fra Novara, Cassolnovo e Audax Reggio Calabria, oltre che ex compagno al Pianeta Novara proprio di Branca) che pur con due penalità a carico colpisce forte da media distanza (28-27 al 15′) senza farsi intimorire dai sei punti in fila di Laudi. Per la Baj prova a riallungare Gaspari con un libero e canestro e fallo in bilancio precario nonostante la difesa di Munyutu (solo due punti dalla lunetta ma presenza fisica in area e intimidazione importanti), ma un discusso antisportivo fischiato contro gli ospiti che stavano solo cercando di strappare una palla contesa fa segnare tre punti all’esperto Carnevale che pareggia di nuovo ; da qui in avanti fino all’intervallo lungo i gialloblu segnano solo un libero a testa con Nai e Munyutu mentre i biancoverdi realizzano appieno un viaggio in lunetta di Laudi (miglior realizzatore del quarto con 8 punti) e la seconda tripla di Fanchini per il 36-39 del 20′. Il terzo quarto offre forse lo spettacolo peggiore della partita dopo che tutti i contatti ritenuti fallosi fino ad allora ora vengono largamente ignorati da una parte e dall’altra, mentre il leader dei padroni di casa è nervoso e limitato a soli sei punti dal 10′ al 30′ prima di imporre il suo talento nel momento più caldo. E’ solo 6-13 il parziale della frazione col duo Branca-Loughlimi che segna tutti i tre canestri di Gambolò pur prendendosi anche un fallo antisportivo, molte forzature e lasciando altri liberi sul ferro ; una tripla di Laudi più l’impegno del duo Rulli-Gaspari sempre più motivato dall’ampio minutaggio concesso riportano a lungo andare la Valceresio dal 40-45 del 25′ alla doppia cifra di vantaggio del 30′. Sul 42-52 esterno Mondello e Fanchini di esperienza trovano canestri da 2 e da 3 che firmano il massimo scarto a favore della Baj sul 33′ (44-57 e nuovo timeout di Valenti) ma tristemente da qui in avanti inizia un’altra partita dove la squadra di Vis finisce di colpo la benzina dopo il terzo e ultimo canestro di Clerici e l’illusorio centro di Gaspari allo scadere dei 24 secondi di un’azione offensiva decisamente confusa.
A questo punto sul 53-61 del 25′ si è già riacceso il binomio dei bomber lomellini che vede Branca segnare da 3 e aggiustare la mira dalla lunetta ma soprattutto un indemoniato Loughlimi che segna indisturbato tre volte su tre dal perimetro (fatta eccezione per il secondo tentativo in cui riesce a fintare il tiro una prima volta in tutta scioltezza mandando letteralmente a gambe all’aria il diretto marcatore) e firmando dunque il 10-0 che suona già come una sentenza per il morale delle due formazioni. Negli ultimi cinque minuti la Baj segna un solo punto dalla lunetta con Laudi e per il resto assiste impotente allo show dei terminali principi gialloblu (ancora per merito loro tutti i punti di Gambolò nel quarto con la sola eccezione del 62-62 segnato dall’esperto Sala in penetrazione), rendendo inutili i tre timeout chiamati da Vis nel frattempo, costretto a gridare fortissimamente specialmente nel secondo e purtroppo senza alcun risultato, anche perchè gli attacchi sotto il canestro avversario finiscono sempre con la palla che gira sul ferro ed esce.

BAJ : Fanchini 11, Valeri, Gaspari 11, Laudi 14, Bolzonella 3, Scodro,
Mondello 9, Armanini ne, Rulli 8, Clerici 6, Ceresa ne.