C-GOLD 2°TURNO PLAYOUT GARA-2: MANERBIO – BAJ 49-48

di Ivan Manca

 

 

 


2°TURNO PLAYOUT GARA-2: GOODBOOK MANERBIO – BAJ VALCERESIO 49-48

Torna a testa bassa anche dalla trasferta in provincia bresciana una Valceresio che sistema un po’ meglio la difesa rispetto a gara-1, ma segna sempre meno quarto per quarto sul parquet della Goodbook.it e resta succube della pressione concedendo ai meritevoli neroverdi la salvezza in attesa degli spareggi senza ritorno in data e luogo da definire.

Quintetti iniziali uguali a quelli della partita d’andata a Malnate, e dopo la tripla iniziale del pivot e capitano Biagini gli ospiti sembrano essere pronti a fare l’impresa, trovando due punti a testa in diversi modi da Zattra, Lepri e Clerici più un altro canestro da sotto del proprio centro titolare e anche Rulli che si iscrive a referto col suo tipico giro sul perno in avvicinamento a canestro (3-10 al 5′). Manerbio comunque pareggia in breve tempo cancellando la tensione con Biagini (3/4 ai liberi nel frangente, 7/9 a fine gara), Conte in arresto e tiro e Atienza che converte un recupero in contropiede. Battistini e Clerici segnano però dall’arco da entrambi gli angoli con intermezzo segnato dall’altra parte sempre da Biagini, e due liberi vincenti di Agazzi segnano il 14-16 della prima sirena.
Al primo ritorno in campo si registra un immediato 0-5 in favore della Baj con Rulli che segna a rimbalzo d’attacco e Vanoni da 3 punti, il parziale è interrotto da Conte ma Battistini segna la sua seconda tripla e manda tutti al timeout sul 16-24 del 15′ ; la mossa effettuata da Lovino si rivela utile perché dai 6,75 Conte e Atienza dimezzano il margine (nonostante l’ultimo canestro di Zattra in mezzo) nel giro di tre minuti, dopo i quali (compreso un altro minuto di sospensione) arrivano canestri solo da Laudi e Conte in arresto e tiro (24-28 al 20′).
Dopo l’intervallo lungo solo al 23′ il punteggio si sblocca con un’incursione di Rulli aiutato dal tabellone, ma Biagini tiene sempre vicini i padroni di casa con quattro punti in fila e altri due dopo che Lepri inizia la sua serie personale con arresto e tiro e la prima di due triple (intervallate da un 1/2 ai liberi di Rulli); la Valceresio tocca quindi il massimo vantaggio sul 30-39, ma è un fuoco di paglia perché Scekic segna da lunga distanza gli unici punti del suo match dopo essere stato fra i migliori in campo di gara-1, e Biagini è come sempre incontenibile (20+15 e 9 falli subiti) al punto da segnare un 2+1 e colpire da sotto sulla sirena per punire un’ultima azione offensiva del terzo quarto gestita male nel tempo e nelle scelte dalla squadra ospitata (38-39 al 30′).
La tensione si taglia col coltello da entrambe le parti e l’ultima decisiva frazione non vede canestri dal campo fino alla tripla di Assui del 33′ che fuori dagli schemi infila la zona di Manerbio, dopo che fino a quel punto c’erano stati solo un 1/2 dalla lunetta di Zattra da una parte e Conte dall’altra, con in aggiunta il rientro di Brunelli (altro match-winner dell’andata) con la testa fasciata per un precedente infortunio che ne ha limitato l’utilizzo. La mano ai tiri trema soltanto agli ospiti (1/5 da qui in avanti sprecando un possibile 39-47, e 5/11 a partita finita contro il 12/15 dei bresciani) e di nuovo Conte (17 punti, 5 rimbalzi, 3 assist e 4 recuperi) segna dall’arco il 42-44 del 36′, il rientrante Rakic pareggia da sotto, e lo stesso fa di nuovo Conte dopo l’arresto e tiro di Laudi entrato con l’ausilio del tabellone. Segue un timeout con 100 secondi rimasti da disputare, dopo un’azione confusissima la palla finisce nelle mani di Vanoni che tutto solo sotto canestro esita, ma segna comunque il +2 per la Baj; il play ex Robur poi ferma fallosamente Biagini che segna stavolta solo un tiro libero, ma il solito Conte ha deciso di vincere, ruba palla nel possesso ospite seguente e i due punti decisivi sono segnati proprio a gioco fermo a -57 secondi dal play-guardia ex Taranto. La Valceresio non segna più nè da 3 nè da 2 punti nell’assalto successivo, decide di non fare fallo quando la Goodbook.it può dare il colpo del definitivo k.o. e i neroverdi non riescono ad andare oltre una tripla forzata che lascia 7 secondi ai biancoverdi per impattare la serie sull’1-1. C’è giusto il tempo di due tiri, ma nessuno entra; e Manerbio festeggia con la sua curva una stagione portata a termine con successo. Il discorso di Giulio Cadeo alla squadra prima di tornare sul pullman è di quelli esemplari: c’è il tempo di leccarsi le ferite e poter scordare il perché si è giunti a dover disputare questi spareggi, è umano affrontare la negatività nei tempi dovuti, e quando si è gestita si potrà essere un po’ più preparati ad evitare di dover sempre assistere alla festa degli altri.

MANERBIO: Atienza 5, Biagini 20, Conte 17, Scekic 3, Brunelli, Visnjic ne, Rakic ne, Marmaglio ne, Agazzi 2, Cotruta, Colpani. All. Lovino
BAJ: Vanoni 5, Lepri 10, Clerici 5, Vitellaro ne, Longo ne, Bologna, Battistini 7, Zattra 9, Rulli 5, Laudi 4, Assui 3. All. Senesi

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi

  • IL NOSTRO SPONSOR

    logobajnew
  • Sostenitori

  • Sostenitori

    abbiati  

    tntrcs

  • Sostenitori

    bezzecchi2

    striscioneNIDOLI

  • Sostenitori


    domina_viaggi



    tnt blu vacanze


    pagani1


    alpi_bus




     


  • Sostenitori